Cronaca San Giuliano / Via Libertà

Cortei, bloccata via dei Petroli: stop ai camion carichi di benzina

Dipendenti delle raffinerie per circa un'ora hanno "marciato" in zona Porto Marghera. Code a San Giuliano. Continua la protesta dei forconi

Un momento di blocco della manifestazione di martedì

La mattina sono pochi. Poi nel pomeriggio il loro numero lievita. Ma nonostante i disagi sono in tanti che suonano il clacson per far capire che appoggiano la protesta. Che transitano con il pollice alzato. Il terzo giorno di presìdi dei forconi si apre con un copione non diverso dai due precedenti.

"Soliti" rallentamenti all'altezza della Fincantieri, "solito" traffico a passo d'uomo in corrispondenza della rotatoria subito al di fuori del casello autostradale di Portogruaro. La novità a Mestre è che mercoledì mattina c'è stata un'altra manifestazione. A scendere in strada una cinquantina di addetti alle raffinerie di Porto Marghera che durante le prime ore della mattinata hanno "marciato" fino a via dell'Elettricità e via dei Petroli per bloccare il passaggio dei camion che dovevano rifornire di carburante i distributori della zona. I mezzi pesanti sono rimasti all'esterno delle raffinerie per circa un'ora. A catena, però, le code si sono allungate anche in zona San Giuliano.

I POLIZIOTTI SI TOLGONO IL CASCO ANCHE A PORTOGRUARO - VIDEO

Contemporanemente continuava anche il presidio dei Forconi al "fidato" passaggio pedonale all'altezza della Fincantieri, Con un continuo volantinaggio non appena il semaforo pedonale diventa verde. Tra la gente (anche sui social network) molti commenti positivi sulla protesta. Molta gente che afferma di "essere stata felice di rimanere imbottigliata per un'ora" nel tardo pomeriggio di martedì.

Un autista Actv durante il suo itinerario ha esposto una bandiera italiana davanti al volante. In questo modo ha voluto dimostrare anche lui il proprio appoggio alla protesta. Rallentamenti (inevitabili) si segnalano anche a Portogruaro, dove lunedì i poliziotti si sono tolti i caschi di fronte ai manifestanti (secondo il questore Vincenzo Roca perché era arrivata la fine del turno), e a Brondolo di Chioggia. Quest'ultimo presidio martedì ha causato incolonnamenti sulla statale Romea.

In tutto il Veneziano comunque non si sono registrati momenti di violenza o di tensione con le forze dell'ordine. Durante il parziale blocco di martedì a Mestre, per cui è stato necessario istituire una deviazione per via Torino, i forconi occupavano il passaggio pedonale di fronte alla Fincantieri per una decina di minuti alla volta per poi far "rifiatare" il traffico. Una situazione che ha fatto piombare nel caso la viabilità per circa un'ora. Alle 19, poi, tutto è tornato alla normalità. La protesta continua.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortei, bloccata via dei Petroli: stop ai camion carichi di benzina