menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un fotografo per turisti picchiato dagli abusivi in piazza San Marco

La violenza sabato nel salotto della città. Uno dei facinorosi bloccato dalle forze dell'ordine. Il veneziano è stato portato al pronto soccorso

Si stavano rubando la clientela a vicenda. L'uno per offrire foto ricordo indimenticabili di un soggiorno in laguna, gli altri per offrire la solita chincaglieria o del grano da dare da mangiare ai piccioni. Insomma, il solito spettacolino che chi è abituato a transitare per piazza San Marco in questi giorni di intensa frequentazione turistica si trova spesso e sovente davanti. Solo che stavolta i rapporti tra categorie rivali sono diventati molto accesi, fino a incendiarsi. Verso le 18 di sabato, infatti, nel salotto della città è scoppiata una rissa tra il classico fotografo che immortala i turisti per poi chiedere qualche soldo per ottenere la foto e un gruppetto di bengalesi, velocissimi a coalizzarsi nel momento in cui qualcuno mina il loro business. Così non lontano dal Correr partono le prime parole forti.

Il fotografo veneziano e uno degli abusivi si affrontano in maniera verbale. Poi, però, si passa ai fatti. E il diverbio si trasforma in un pestaggio vero e proprio. Colpi proibiti a senso unico, visto che il fotografo ben presto ha la peggio. Soverchiato dal gruppetto rivale che alla fine potrà contare su almeno sette facinorosi. Calci e pugni, dopodiché interviene una pattuglia del commissariato locale, che assieme ad alcuni militari si trovava poco distante a pattugliare la piazza. Consapevoli di averla combinata grossa, i bengalesi se la danno a gambe.

Ma uno di loro viene raggiunto dagli agenti all'altezza della Frezzeria e viene quindi trascinato nel posto fisso di polizia della piazza. Per lui alle 20 gli accertamenti erano ancora in corso: è stato identificato e fotosegnalato, mentre il fotografo "reo" di aver messo i bastoni tra le ruote agli affari altrui (alla fine tutto è partito dalla richiesta del veneziano di spostarsi ad alcuni abusivi visto che "impallavano" l'inquadratura) è stato trasportato al pronto soccorso dei Civile, da cui è stato dimesso con una prognosi di pochi giorni. Con ogni probabilità non appena sarà possibile raggiungere il commissariato di fondamenta San Lorenzo per presentare una formale denuncia nei confronti dell'abusivo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento