rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Noale / Via Rossi Giovan Battista

Figlio accusato di vandalismo, la madre prende per il collo la preside

L'aggressione nei giorni scorsi alla media "Pascoli" di Noale. Il ragazzino sarebbe stato riconosciuto tra coloro che avevano imbrattato con scritte oscene la vicina scuola elementare

Il figlio viene convocato dalla preside per atti di vandalismo. La madre dello studente non se la prende con il figlio, bensì con la dirigente scolastica. Che finisce al pronto soccorso dopo essere stata "presa per il collo". Una storia di amore materno che forse travalica i confini del buon senso quella riportata da Il Gazzettino. Francesca Bonazza, preside dell'istituto comprensivo di Noale, dopo la sfuriata di una mamma, sarebbe dovuta ricorrere ad alcune cure sanitarie.

Il motivo? Nei giorni scorsi alcuni giovani delle medie hanno imbrattato delle aule della vicina scuola elementare con scritte blasfeme. Cinque o sei. L'unico a essere riconosciuto sarebbe stato il ragazzino convocato in presidenza, che alle 13, al suono della campanella, esce da scuola accolto dal compagno della madre. Il tempo di tornare a casa ed entrambi vengono a sapere della convocazione in presidenza.


Passano pochi minuti e i due tornano all'istituto scolastico. La madre del ragazzo tira dritto fino all'ufficio di Francesca Bonazza, parlando di un possibile "sequestro di persona" che avrebbe subito il figlio. Una volta di fronte alla dirigente scolastica, le si sarebbe scagliata contro prendendola per il collo e scaraventandola contro la parete della stanza. Il tutto, sembra, sotto gli occhi di una insegnante. Dopodiché l'aggressione termina, con la donna che esce dalla stanza e se ne va con il compagno. Dopo le cure mediche, Francesca Bonazza ha sporto denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figlio accusato di vandalismo, la madre prende per il collo la preside

VeneziaToday è in caricamento