Cronaca San Marco

Flussi turistici, Franceschini: "No ai ticket a pagamento, ma gli accessi vanno regolati"

Il ministro è contrario all'idea di far pagare i visitatori per entrare a San Marco. Diverse proposte per arginare l'"invasione", compreso il contapersone e il controllo degli accessi

Controllo delle presenze sì, ma non a pagamento. È il parere di Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali, che interviene nel dibattito sui flussi turistici a Venezia e sulle varie ipotesi per limitare gli accessi soprattutto in area marciana. "Sono contrario al ticket - ha detto - Non si può far pagare un biglietto d'accesso a un centro storico, a una piazza. Le città devono restare aperte, libere. Io sono contro la logica di una città a pagamento. Penso però che i luoghi dell'arte che hanno già oggi un problema di sovraffollamento, e che sono di per sé contenitori fragili, non possano contenere un numero qualsiasi di visitatori. Fontana di Trevi, piazza San Marco, il Ponte Vecchio hanno una capacità di carico finita. Vanno tutelati".

Sono numerose le misure proposte dalla giunta veneziana per arginare l'invasione dei turisti. Tra queste anche il contapersone e, appunto, una gestione sperimentale degli ingressi a San Marco. "Credo che regolatori di accesso possano essere uno strumento utile - aggiunge Franceschini - ad esempio quando si superino certi numeri potrebbe essere utile attendere il giusto deflusso. Come accade già a Dubrovnik. È una cosa completamente diversa da un ticket o da una prenotazione. Ma è una scelta che spetta ai sindaci".

Il ministro, infine, si dice d'accordo con norme più stringenti per i pullman turistici: "Bisogna governare la crescita. L'Italia ha superato i 55 milioni di arrivi, che nei prossimi anni cresceranno fortemente. Si deve puntare su un turismo sostenibile, colto, che porti ricchezza, rispetta l'ambiente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flussi turistici, Franceschini: "No ai ticket a pagamento, ma gli accessi vanno regolati"

VeneziaToday è in caricamento