menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'asta da Christie's

Un'asta da Christie's

Il fascino di Venezia in un dipinto, un Guardi venduto a 12 milioni

Battuta all'asta a Londra, la tela ad olio "Il bacino di San Marco con la Piazzetta e il Palazzo del Doge" ha fruttato anche più del previsto

Nuovo record per il pittore Francesco Guardi (1712-1793) e per le sue vedute veneziane. Uno dei suoi dipinti più ricercati è stato infatti battuto all'asta per la prima volta a Londra da Christie's: l'olio su tela "Il bacino di San Marco con la Piazzetta e il Palazzo del Doge" (69,5 per 102 centimetri) è stato aggiudicato martedì sera per 9,8 milioni di sterline, pari a 12,4 milioni di euro, segnando il secondo prezzo più alto per un'opera dell'artista veneziano. L'opera era stimata otto milioni di sterline ed è stata acquistata da un collezionista privato che ha richiesto l'anonimato.

IL DIPINTO - La splendida veduta veneziana fu eseguita da Guardi nel pieno della sua maturità artistica. Al centro del quadro c'è palazzo Ducale, raffigurato in una delle prospettive più famose, sullo sfondo del campanile e della basilica di San Marco. Il capolavoro proviene dalla collezione del barone Henri de Rothschild, che ha deciso di metterlo in vendita dopo che per più di un secolo e mezzo ha fatto parte della collezione di famiglia. In origine nella collezione dei conti di Shaftesbury, il dipinto ad olio su tela di Francesco Guardi fu successivamente acquistato dal barone James-Edouard de Rothschild (1844-1881), per poi passare alla figlia Jeanne-Sophie-Henriette baronessa Leonino de Rothschild (1875-1929) e quindi del fratello barone Henri-James-Charles-Nathan de Rothschild (1872-1947), infine ereditato dai proprietari attuali che lo hanno messo all'asta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento