Anestesia e Rianimazione, Francesco Lazzari è il nuovo primario all’ospedale dell'Angelo

Guiderà la squadra di infermieri e medici più vasta. Reggente dal giugno del 2016, dopo aver vinto il concorso ha assunto la carica. Nato a Lido, si è specializzato nell'azienda veneziana

È il primario che guida, nell’ospedale dell’Angelo, l’“esercito” più vasto di medici e infermieri: è il dottor Francesco Lazzari, nuovo primario di Anestesia e Rianimazione. "È ampia la squadra dei medici anestesisti - spiega - dell’unità operativa, che sono una cinquantina, supportati da quasi settanta infermieri, oltre al personale di supporto. Ma ho il compito di coordinare anche i circa 120 infermieri dell’intera piastra operatoria dell’Angelo, dove il lavoro della nostra équipe incrocia quello di tutte le équipe chirurgiche dell’ospedale".

Sono due i settori del lavoro dell’unità operativa affidata al dottor Lazzari: "Come evidenzia la dicitura che la identifica - spiega il primario - la nostra squadra fa ‘anestesia’ e fa ‘rianimazione’. Collabora quindi in primo luogo in ogni intervento chirurgico in cui sia necessario sottoporre un paziente ad anestesia generale; ma poi si mette a disposizione, con spazi e attrezzature dedicate di ‘rianimazione’, cioè di ‘terapia intensiva’, quando sia necessario per un paziente quell’assistenza particolare che costituisce l’apice dell’espressione di cura. È fondamentale che queste due anime, quella dell’anestesista e quella del rianimatore, convivano dentro i medici del nostro reparto: sono esperienze diverse ma strettamente integrate e strettamente utili l’una all’altra".

LazzariRianimazioneEquipe1-3

Cinquantasettenne, nato a Lido di Venezia ma trapiantato ben presto nel territorio mestrino, dove risiede, il dottor Lazzari si è laureato all’Università di Padova, acquisendo successivamente la specializzazione presso la Scuola di Anestesia e Rianimazione dello stesso Ateneo. Cresciuto professionalmente nell’azienda sanitaria veneziana, guidava il reparto con il ruolo di “facente funzioni” dal giugno 2016 ed ora, vinto il concorso, assume il ruolo di primario: "Viene premiata così - sottolinea il direttore generale dell’Ulss 3, Giuseppe Dal Ben - la lunga esperienza di uno specialista che ha affrontato in modo completo l’ambito dell’anestesia e quello delle rianimazione. L’Incarico giunge anche come un riconoscimento all’ospedale stesso, che ha saputo esprimere una professionalità riconosciuta in un settore centrale, dove i numeri dicono di un importante aumento degli interventi chirurgici, cresciuti del 17,6% tra il 2015 e il 2016, e in particolare degli interventi chirurgici d’urgenza, aumentati nell’ultimo anno del 30%".

lazzari rianimazione-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento