menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frecce Tricolori a Jesolo

Frecce Tricolori a Jesolo

Lo spettacolo delle Frecce Tricolori a Jesolo omaggia i militari caduti

Hanno sorvolato il litorale una volta sola in segno di lutto. Sono stati comunque in migliaia, domenica, ad assistere all'evento spettacolare

Prima il pensiero è andato ai quattro piloti di Tornado che hanno perso la vita nel tragico incidente di martedì scorso. Jesolo ha voluto rendere loro omaggio organizzando una manifestazione in tono minore, con le Frecce Tricolori che hanno sorvolato il litorale con tanto di striscia bianco, rosso e verde una sola volta.

In segno di rispetto per i militari caduti. In segno di lutto. Ed è proprio in quel momento che le quasi 400mila persone, tra turisti e pendolari delle spiagge, che anche questa domenica hanno deciso di "sfidare" il meteo per qualche ora di tintarella, dalla tristezza, hanno lasciato spazio allo stupore. Inevitabile stare a bocca aperta con il naso all'insù ammirando lo spettacolo che solo le Frecce Tricolori possono regalare.

Il culmine di una manifestazione, lo Jesolo Air Extreme, con un programma per forza di cose accorciato in segno di lutto. In tanti hanno però deciso di accogliere l'appello del sindaco Valerio Zoggia, che nei giorni scorsi aveva chiesto a quanti volessero rendere omaggio alle vittime dell'incidente di martedì scorso di raggiungere il tratto di arenile antistante piazza Brescia. "Jesolo ospita da 18 anni questa manifestazione e non poteva non omaggiare l’Aeronautica Militare", aveva sottolineato.

Ed è stato proprio il sindaco a dare al pubblico e agli ospiti il primo saluto. "La nostra spiaggia oggi doveva essere invasa dal rombo dei motori degli aerei dell’Aeronautica Militare - ha esordito - un rumore che echeggia da 18 anni e che nessuno aveva intenzione di spegnere. A volte, però, anche il silenzio può fare rumore ed è per questo che abbiamo deciso che Air Extreme, lo spettacolo del cielo, doveva svolgersi comunque. Lo abbiamo fatto con il dolore nel cuore e con l’emozione che sta caratterizzando questi giorni - ha continuato - ma con la consapevolezza che questo era l’unico modo per rendere omaggio e onore a chi, dal cielo, adesso ci saluta, ai 4 piloti dei due Tornado rimasti coinvolti nel tragico incidente di martedì scorso".

Al termine dell’esibizione dei velivoli privati e civili è stata data lettura del toccante messaggio del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare il generale Pasquale Preziosa: "Oggi, cari amici di Jesolo, avremmo voluto tutti raccogliere il vostro abbraccio, sempre così caloroso e carico di entusiasmo. Avremmo voluto ricambiare, presentandoci con l’esibizione in volo dei nostri reparti. Il recente incidente di volo che ha coinvolto due equipaggi del 6° stormo ci richiama invece al dovere di raccogliere immediatamente le forze, di confortare i nostri uomini, di capire, di dare le risposte, di guardare avanti. La pattuglia acrobatica nazionale rende un doveroso omaggio ai nostri ragazzi, Alessandro, Giuseppe, Mariangela, Paolo Piero con l’abbraccio immenso del Tricolore". Il successivo, spettacolare, pur se senza acrobazie, passaggio delle Frecce Tricolori ha concluso la manifestazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento