rotate-mobile
Cronaca Castello / Sestiere Castello

Classi "gelate", tornata la normalità in molti istituti scolastici. Studenti a casa al Nautico

Due terzi dei giovani martedì mattina hanno deciso di non entrare al "Cini Venier" a Castello. "Tutti dentro" invece al Gritti, al Pacinotti e negli altri plessi lunedì alle prese con problemi

La gran parte delle criticità di lunedì sono rientrate, anche se gli strascichi per forza di cose rimangono. Il freddo nelle scuole continua a farsi sentire e c'è chi ha deciso di non affrontare un martedì di lezioni, preferendo tornarsene a casa. E' il caso della maggioranza degli studenti dell'istituto "Venier-Cini" di Castello a Venezia, in cui le caldaie ci hanno messo un po' per riportare la situazione alla normalità. Tempi tecnici. Vista l'ampiezza degli spazi. Alle 8 di mattina, però, il termometro era ampiamente al di sotto della norma di legge.

Per questo motivo sui circa 300 studenti, due terzi hanno deciso di andarsene: "Nelle ore successive la temperatura si è comunque alzata - dichiarano dall'istituto tecnico nautico - a mezzogiorno era caldo nelle aule. Mercoledì saranno tutti in classe". Dalla laguna alla terraferma il copione non cambia di molto: le temperature si sono progressivamente alzate nei vari istituti che lunedì avevano "sofferto". Al Gritti "tutti dentro", così come all'istituto tecnico Pacinotti, dove si dichiara che le temperature no sono ancora nella norma, ma ci si avvicina molta. Nessuno stop alle lezioni.

Di certo, però, il ritorno tra i banchi degli studenti dopo le vacanze natalizie è stato piuttosto problematico: sono circa 2.500 gli studenti che lunedì non hanno avuto possibilità di assistere alle lezioni tra Venezia, Mestre e provincia. Allagata anche la sede dell'Ufficio scolastico regionale in via Muratori. Anche in questo caso martedì era tutto tornato alla normalità

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classi "gelate", tornata la normalità in molti istituti scolastici. Studenti a casa al Nautico

VeneziaToday è in caricamento