menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A spasso nel Veneziano, ma aveva l'obbligo di dimora a Caorle

A un 26 enne, colto in fallo diverse volte dai carabinieri, è stata inasprita la pena. Si muoveva con i mezzi pubblici per cercare di eludere la sorveglianza

Prendeva autobus o treni per spostarsi negli altri Comuni, pensando di farla franca. Ma è andata male a un 26enne di Caorle, destinatario di un obbligo di dimora nel territorio del Comune di residenza. I carabinieri della stazione locale lo hanno colto in fallo diverse volte, documentando con precisione le sue reiterate fughe.

È stata così emessa, nella mattinata dell'11 febbraio, un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, che era attiva dal 22 dicembre scorso: il ragazzo è stato quindi posto agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento