Mattinata di verifiche per fughe di gas: interventi sia a Mestre, sia in centro storico

La prima allerta è stata lanciata verso le 5 di lunedì in via Gazzera Alta: accertata una dispersione da un contatore. A Castello, invece, palazzina evacuata per permettere i rilievi

Una mattinata di lavoro per i vigili del fuoco soprattutto sul versante delle verifiche per fughe di gas, effettive o solamente sospette. Se in un caso, a San Donà, i mezzi del 115 se ne sono andati via senza la necessità di intervenire, nella terraferma veneziana e in centro storico lo scenario è stato diverso.

Intervento a Mestre

In ordine cronologico alle 5 di lunedì i residenti di via Gazzera Alta a Mestre hanno segnalato un preoccupante odore di gas. Sul posto si sono portati gli uomini del nucleo Nbcr, oltre che una squadra del Comando. Le strumentazioni alla fine hanno accertato che la dispersione proveniva da un sifone posizionato all'esterno: per questo motivo, con l'aiuto degli agenti della polizia locale che hanno gestito la viabilità, la zona è stata messa in sicurezza e il disguido è stato riparato dai tecnici di Italgas. La società sottolinea comunque che si sarebbe trattato di un intervento di piccole proporzioni.

Intervento a Castello

In centro storico, invece, dalle 10 i pompieri sono al lavoro sempre con i tecnici Italgas per verificare una possibile dispersione di gas in corrispondenza del civico 5313 di Castello. Anche in questo caso è stato chiesto l'ausilio anche della polizia locale. Per permettere le operazioni gli alloggi sono stati temporaneamente evacuati. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento