menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esplosioni di colore sulle facciate degli edifici, la rivoluzione estetica urbana di #fullcolor

Venpa e l’artista bolognese Alessandro Dado Ferri insieme per un progetto di opere d’arte murarie permanenti a cielo aperto. Coinvolti il centro di Dolo e la biblioteca di San Donà

È la rivoluzione estetica urbana che divampa. Nato un anno fa dalla collaborazione tra l’azienda di noleggio mezzi da cantiere Venpa di Dolo e l’artista bolognese Alessandro Dado Ferri, il progetto d’arredo urbano #fullcolor ha portato alla creazione di diverse opere d’arte murarie permanenti a cielo aperto tra le vie del Veneto e del Nord Italia, in accordo con le amministrazioni locali. Nel primo semestre 2017 sono stati realizzati già 20 murales con l’impiego di relativi mezzi di sollevamento, distributi principalmente in Veneto, Emilia Romagna e Lombardia.

In Veneto gli interventi più importanti hanno coinvolto il centro di Dolo con il festival di urban art IDoLove lo scorso maggio, la biblioteca di San Donà di Piave, il palazzetto dello sport di San Polo di Piave (Treviso) e le piscine comunali di Vicenza. "Fullcolor opera per il bene comune e il sostentamento di una forma d’arte affascinante, l’arte urbana muraria - commenta Venpa - La missione #fullcolor è intrisa di una forte connotazione sociale: la rigenerazione di uno spazio comune anima e coinvolge le persone che abitualmente lo vivono, è un intervento collettivo".

In occasione del festival IDoLove di Dolo, la titolare di Venpa, Emanuela Pege: “Il recupero e la valorizzazione di spazi urbani sono temi a noi cari. Siamo stati precursori del noleggio di piattaforme negli anni ottanta, oggi anche promotori dell’arredo urbano con questo progetto, il cui primo intervento murario risale all’aprile 2016 con la personalizzazione della facciata della nostra sede storica a Dolo. Contribuire a questi progetti, mettendo a disposizione mezzi e conoscenze, ci rende fieri: queste opere sono un dono per tutta la comunità". Numerose le manifestazioni che hanno aderito al progetto, tra cui Pax Tibi 2016 con sette comuni del Veneto (Cittadella, Portogruaro, Arcole, Adria, Oderzo, Campo San Martino, Thiene VI) e Impronte 2017 (San Donà).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento