Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Campo S.S. Apostoli

L'ultimo saluto al consigliere Paolo Pellegrini

Il funerale si è svolto nella chiesa di Santi Apostoli, a Venezia. Tante persone presenti per rendergli omaggio

Si è svolto stamattina, nella chiesa dei Santi Apostoli a Venezia, il funerale di Paolo Pellegrini, imprenditore e consigliere comunale mancato la settimana scorsa all'età di 69 anni. Alla cerimonia - con picchetto d'onore e gonfalone della città di Venezia - hanno partecipato tanti amici, i familiari e l'intera giunta comunale con sindaco, oltre a numerosi consiglieri. Tra i presenti anche molti dipendenti e collaboratori dell'azienda di famiglia, amici, rappresentanti di vari enti, ex sindaci di Venezia e giocatori della «Rayer» (così il consigliere, tifoso di basket, amava chiamare la squadra).

«Oggi è una giornata triste e il nostro cuore piange - ha detto il sindaco Luigi Brugnaro, ricordando l'amico -. Mi mancherai e tutta Venezia sentirà il venir meno del tuo pensiero libero. Paolo, sei e resterai per sempre con noi: lo sarai nei nostri ricordi ma, ancor di più, sentiremo la tua presenza viva ogni qual volta faremo un passo in avanti in quel percorso che abbiamo costruito assieme per riportare la tua amata Venezia ad essere quella città che hai sempre sognato: pulita, ordinata, decorosa, aperta al mondo e pronta a vincere le sfide che il futuro le metterà davanti. Vedere questa chiesa così piena di persone dimostra che in tanti abbiamo avuto il privilegio di conoscerti e di saper apprezzare le tue doti. Paolo, sei stato un uomo leale, impegnato, che si è sempre battuto, sia nella sua vita privata che in quella di consigliere comunale, per garantire il rispetto degli altri. Hai lottato per difendere i tuoi valori e non hai mai risparmiato critiche quando capivi che si stava rischiando di intraprendere un percorso sbagliato. Sei stato un imprenditore illuminato, uno di quelli che con sacrificio e umiltà ha saputo fare azienda e creare lavoro. Un esempio per tanti giovani che, guardando alla tua vita, possono capire che con sacrificio, umiltà e tanta voglia di fare, si ottengono i risultati e si riesce a costruire un'impresa che, come dimostrate tanti di voi qui presenti, può diventare una seconda famiglia».

Nel ricordare poi aneddoti che il consigliere aveva raccontato al primo cittadino, il Brugnaro ha voluto porre l’accento anche «sull’impegno e la passione per onorare quel ruolo di consigliere comunale e di presidente della Commissione attività produttive del quale andavi così orgoglioso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto al consigliere Paolo Pellegrini

VeneziaToday è in caricamento