Un centinaio di migranti per l'ultimo saluto a Sandrine, riposerà a Piove di Sacco

La cerimonia venerdì pomeriggio nella chiesa metodista di Padova. La 25enne perse la vita nell'ex base di Conetta a causa di una trombosi polmonare. Da lì scattarono le proteste

Sono stati celebrati venerdì pomeriggio a Padova, nella chiesa metodista di Corso Milano, i funerali di Sandrine Bakayoko, la 25enne ivoriana deceduta lo scorso 2 gennaio nel centro di prima accoglienza di Conetta, per una trombosi polmonare. Al rito hanno assistito circa un centinaio degli oltre 1200 giovani africani ospitati nell'hub della provincia veneziana, giunti a Padova con alcuni pullman.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corpo della giovane sarà sepolto nel cimitero di Piove di Sacco. A farsi carico delle spese delle esequie è stata la cooperativa che ha in gestione il Cpa di Conetta. Proprio il decesso di Sandrine aveva dato origine alle proteste nel centro di accoglienza, sfociate in una notte di rivolta in cui 25 operatori della cooperativa che ha in gestione il campo vennero "reclusi" a lungo prima di poter uscire. Era la notte tra il 2 e il 3 gennaio. Il giorno seguente Conetta divenne un caso nazionale. Proprio venerdì il sopralluogo di una commissione parlamentare, che ha chiesto che il campo venga subito alleggerito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento