Un corteo di gondole per Valeria: rabbino, imam e patriarca insieme

Venezia si prepara ai funerali di Valeria Solesin, la giovane morta negli attentati di Parigi. Diretta Rai. Si apre con inno di Mameli e Marsigliese

Un corteo di gondolieri, che trasporterà Valeria Solesin da Ca' Farsetti a San Marco. Inizia così, martedì mattina, l'ultimo viaggio della giovane veneziana rimasta uccisa durante gli attacchi di Parigi del 13 novembre. La salma partirà dalla sede del Comune, dove è stata allestita la camera ardente, e sulle gondole raggiungerà il salotto buono del capoluogo lagunare alle 11. In tanti saluteranno dalle rive il passaggio della 28enne, tra le bandiere a mezz'asta e le saracinesche abbassate dei commercianti. In segno di lutto e di rispetto per la vittima del terrorismo.

IL VIDEO DELL'INCONTRO TRA RENZI E I SOLESIN

LA PRESIDENTE DELLA CAMERA, BOLDRINI: "VALERIA ESEMPIO PER LE GIOVANI DONNE"

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO OMAGGIA VALERIA SOLESIN

In piazza San Marco sono previste numerose autorità, primo tra tutto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma saranno migliaia le persone che accorreranno per le esequie civili. Così come centinaia e centinaia sono stati i veneziani che hanno salutato Valeria nella camera ardente, tanto che davanti al feretro lunedì pomeriggio si era formata una piccola "montagna" di fiori. Segno che la storia della 28enne ha lasciato un segno pronfondo in tantissimi. 

In piazza San Marco,  dopo che l'acqua alta sarà passata (tutto dovrà essere allestito in maniera veloce e precisa)  saranno posizionate sedie e cordoni. Sarà montato un palco con alle spalle la basilica, oltre a una piccola pedana con la bara di fronte, in posizione perpendicolare. Ai  lati due tribune: una dove troveranno posto le autorità, l'altra dove invece ci saranno i parenti. La cerimonia sarà aperta dall'inno nazionale italiano e dalla Marsigliese, davanti alla platea. L'organizzazione degli spazi ricalca più o meno quella dei grandi eventi di piazza San Pietro nella città del Vaticano: la folla quindi verrà divisa in porzioni quasi come in una scacchiera. In questo modo verranno garantite vie di fuga in caso di necessità o di emergenza. Forze dell'ordine e sanitari quindi avranno a disposizione dei corridoi liberi per poter raggiungere velocemente le varie zone della piazza. A rappresentare il Governo, dopo la visita di lunedì del premier Matteo Renzi alla camera ardente, ci sarà il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Presente anche per il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. I rappresentanti delle amministrazioni locali, naturalmente ci saranno tutti. Sindaco Luigi Brugnaro in testa. 

Sul palco ci saranno soltanto un leggio e un microfono da cui si susseguiranno gli interventi. La famiglia si è detta aperta anche alla partecipazione del patriarca di Venezia, del rabbino capo e di un imam. Che quindi prenderanno la parola in successione. Interverrà con ogni probabilità anche il titolare di Ca' Farsetti, Luigi Brugnaro. Di più: i rappresentanti di tutte le religioni che trovano spazio a Venezia hanno chiesto al prefetto di poter sedere l'uno al fianco dell'altro. La volontà è di lanciare un messaggio chiaro: il dialogo è l'unica via per conquistarsi un futuro. Valeria Solesin, "forte" dei propri studi in sociologia, avrebbe certo voluto così. E' possibile anche che qualche parente possa prendere la parola, ma sarà una decisione presa sul momento. In piazza San Marco anche le varie scolaresche degli istituti che la giovane ha frequentato da bambina e  poi da ragazzina. Ci saranno alcuni amici francesi, oltre che l'ambasciatrice transalpina in Italia. Ha annunciato la propria presenza anche il sindaco di Dro, paese trentino dove risiede Andrea Ravagnani. Con lui una folta rappresentanza di amici della coppia, già presenti lunedì alla camera ardente. A chiusura della parte pubblica della cerimonia ci sarà l'inno europeo, dopodiché la salma lascerà San Marco verso il cimitero di San Micchele, dove amici e parenti saluteranno Valeria. Sarà una cerimonia strettamente privata, come da desiderio espresso dai genitori già nei giorni in cui si trovavano a Parigi. Tre agenzie di pompe funebri si sono consorziate per fornire gratuitamente il servizio per il funerale, così come un'azienda di trasporti si è prestata gratuitamente a portare i parenti di Valeria Solesin a San Marco.

Sul fronte della sicurezza, poi, lunedì pomeriggio riunione del Comitato provinciale per la sicurezza pubblica e prima tavolo tecnico coordinato dal questore Angelo Sanna. "I cittadini possono stare tranquilli - ha dichiarato il prefetto Domenico Cuttaia - certo però siano consapevoli che l'ingresso a San Marco non sarà certo come nei giorni normali. Metteremo a punto tutte le misure per garantire uno svolgimento sereno dei funerali". Tradotto: controlli serrati, cecchini a sorvegliare la piazza dall'alto e probabili metal detector per fare il proprio ingresso nella platea. Per questo motivo l'amministrazione comunale rinnova l'invito ai cittadini di presentarsi con anticipo in piazza San Marco. La diretta su Raiuno inizierà alle 10.55.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento