menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di "Nuova Scintilla"

Foto di "Nuova Scintilla"

"Giovani, non dovete bruciare le tappe". In centinaia a Chioggia per l'ultimo saluto a Chiara

Palloncini in cielo e applausi giovedì pomeriggio dopo i funerali della 14enne che ha perso la vita in un incidente sulla Romea. Messaggio ai giovani dei genitori affidato al parroco

In centinaia hanno atteso in silenzio che il feretro di Chiara uscisse dalla chiesa. In centinaia si sono stretti attorno a una famiglia distrutta dal dolore. La comunità di Borgo San Giovanni ha partecipato in massa alle esequie della 14enne che sabato scorso, a causa di un tragico incidente stradale, ha perso la vita sulla strada statale Romea, in corrispondenza del cavalcavia di Sant'Anna. Da allora l'animo di una generazione di adolescenti a Chioggia si è incupito, perché in pochi istanti hanno perso Chiara Pavanello. Compagna dei loro pomeriggi, compagna delle lunghe ore di lezione passate a scuola. La dimostrazione che la luce si può spegnere all'improvviso, nonostante si abbia tutto il futuro davanti.

Messaggio dei genitori

"Non bruciate le tappe della vita", hanno tenuto a dichiarare i genitori della 14enne ai suoi coetanei presenti in chiesa. Un messaggio letto dal parroco di Borgo San Giovanni, che ha officiato le esequie alla presenza anche del vescovo Tessarollo, che nella sua omelia ha voluto sottolineare il valore e l'importanza della vita. Ad ascoltarlo i compagni di classe della 14enne, ma anche tanti genitori che si sono immedesimati nel dolore di una madre e di un padre che non potranno più riabbracciare la propria figlia. Alla fine applausi, lacrime e la consapevolezza che l'accaduto difficilmente potrà essere cancellato dalla memoria collettiva di un'intera comunità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento