menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ultimo commosso saluto per la piccola Sara: la bimba spirata nella sua culla a Marghera

La cerimonia funebre domenica nel cimitero di Mestre. Presente la comunità bengalese

E' stato il giorno dell'ultimo saluto alla piccola Sara, la piccola bengalese di soli 21 giorni che è spirata nel sonno nella sua culla martedì scorso. Un centinaio le persone che domenica mattina hanno raggiunto il cimitero di Mestre per una breve ma significativa cerimonia. C'erano i genitori che, loro malgrado, qualche giorno fa hanno chiesto aiuto al 118. Aktar, chiamata anche "Sara" dai congiunti, si trovava esanime nella culla e i soccorsi purtropo si sono rivelati inutili. Al medico non è rimasto altro che constatare il decesso della bambina, su cui poi sono stati condotti accertamenti per stabilire le cause della morte.

Presente la comunità bengalese

Sono stati in tanti a voler salutare per l'ultima volta la piccola e stringersi attorno ai giovani genitori e ai nonni, residenti a Marghera. Per loro il dolore più grande che ci possa essere. La piccola bara bianca non ha potuto che instillare una profonda tristezza in quanti hanno assistito al rito. In tanti inevitabilmente si sono chiesti il motivo di una tragedia del genere. La piccola era stata portata una settimana fa al pronto soccorso dell'ospedale dell'Angelo, ma non sarebbe stato riscontrato nulla di preoccupante. Dopodiché nella notte tra lunedì e martedì, il decesso. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento