Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via Roma, 226

Il suicidio dell'imprenditrice, sorella "Nelle sue lettere ringrazia tutti"

P.L., 53enne, non avrebbe spiegato i motivi del gesto estremo nei messaggi inviati ai parenti: "Non c'erano questioni economiche dietro"

"Non sappiamo perché ha fatto quello che ha fatto, nella lettera che ho letto non spiega nulla". A parlare è la sorella di P.L., l'imprenditrice 53enne che martedì scorso si è impiccata nel bagno del suo appartamento di Salzano. Una tragedia che ha sconvolto due paesi. Quello di residenza e quello in cui viveva gran parte della sua giornata, visto che la sua agenzia di pratiche automobilistiche si trova a Spinea.

DONNA SI IMPICCA NEL BAGNO A SALZANO

La donna ha lasciato quattro lettere, indirizzate alla sorella, alla figlia, a un amico e a un sacerdote. L'ultima per essere letta durante i funerali della donna, venerdì 18 ottobre alle 15 nella chiesa di Santa Bertilla a Spinea. Nelle prime due, invece, non si spiegherebbero i motivi di un gesto del genere. La 53enne, infatti, era una donna sempre sorridente e piena di energia. Allora perché questo fulmine a ciel sereno? Perché la decisione di lasciare la figlia e i familiari? "Nelle lettere ringrazia tutti - spiega la sorella - perfino gli amici del bar. Perché lei era così, generosa". Secondo la sorella, poi, le presunte motivazioni economiche non sussisterebbero: "Aveva un fido con la banca - spiega - e i soldi c'erano in banca".

Forse Patrizia rivelerà durante i funerali il pensiero, quando quest'ultimo potrà volare libero. Ascoltando ciò che ha voluto che venisse letto durante la cerimonia. Perché tutti a Spinea si chiedono il motivo di questo tragico epilogo. Anche chi mercoledì ha lasciato dei fiori davanti alla sua agenzia, per ricordarne il sorriso. Durante i funerali i commercianti del paese abbasseranno le proprie saracinesche in segno di lutto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il suicidio dell'imprenditrice, sorella "Nelle sue lettere ringrazia tutti"

VeneziaToday è in caricamento