Fissati i funerali dei ragazzi morti negli incidenti degli ultimi giorni

Sono Matteo Gava, Chiara Brescaccin, Giulia Bincoletto, Marco Scarpa e Greta Benedetti, tutti fra i 20 e i 25 anni

In senso orario: Matteo Gava, Chiara Brescaccin, Giulia Bincoletto, Greta Benedetti e Marco Scarpa

La procura di Venezia ha concesso, nelle scorse ore, il nullaosta per i funerali del ventenne Matteo Gava, che saranno celebrati sabato 21 dicembre alle 10.30 nella chiesa della frazione di Campobernardo, a Salgareda (Treviso). Venerdì sera, alle 20, verrà recitato il rosario in suo ricordo. In un primo momento il Comune aveva pensato di organizzare la cerimonia nella chiesa di Salgareda, vista la grande partecipazione attesa, ma alla fine si è optato per la chiesa della frazione, dove Matteo era cresciuto e si era sempre distinto dando una mano alla comunità.

Matteo è fra le tre vittime del terribile incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica lungo la bretella fra San Donà e Noventa di Piave. In macchina con lui c'era Chiara Brescaccin, 23 anni, che da circa un anno viveva a Eraclea e le cui esequie sono programmate per venerdì 20 dicembre (ore 15) nella chiesa di San Mauro a Noventa di Piave. Alla guida dell'altra auto c'era la 25enne Giulia Bincoletto: il suo funerale sarà celebrato sabato 21 dicembre alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Chiesanuova, frazione di San Donà.

Si svolgerà nel duomo di San Donà (giovedì 19 dicembre alle 15) la cerimonia funebre dedicata a Marco Scarpa, morto a 21 anni in uno schianto stradale lunedì mattina, sempre a San Donà. E poi c'è Greta Benedetti, la giovane madre deceduta in un incidente in moto a Stigliano di Santa Maria di Sala, domenica pomeriggio: l'ultimo saluto verrà celebrato in due occasioni: la prima questo giovedì, 19 dicembre, dalle 13 alle 15.30 all'ospedale di Dolo; poi venerdì 20 dicembre, quando la salma farà ritorno nella Marca e, dalle 9 alle 14, resterà nell'obitorio dell'ospedale di Treviso. Dopo questi due momenti di commiato, Greta Benedetti verrà sepolta nel cimitero di Caerano San Marco (Treviso), sempre nella giornata di venerdì.

Resta da chiarire l'esatta dinamica dello schianto mortale in cui hanno perso la vita Matteo, Chiara e Giulia. La procura di Venezia ha deciso di non disporre le autopsie sui corpi dei tre giovani, ma il sostituto procuratore Federica Baccaglini ha disposto i prelievi ematici per verificare se i giovani avessero assunto alcolici. Non è ancora chiaro, infatti, cosa abbia fatto sbandare la Fiat Punto su cui viaggiavano Chiara e Matteo, che si è scontrata con la Citroen C3 di Giulia in quella tragica nottata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento