menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fissati i funerali di Stefano Carta, morto a Venezia: "Vogliamo sapere la verità"

Le esequie saranno celebrate il 12 maggio a Mogliano Veneto. Il fratello della vittima: "C'è una famiglia che si fa tante domande. Chiunque abbia visto o sentito qualcosa lo dica"

"E' arrivato il momento che aspettavamo, per salutarlo e per stringerci tra noi che lo conoscevamo". Sono stati fissati i funerali di Stefano Carta, il 36enne che di recente è stato trovato privo di vita in un canale a Venezia. Sulla vicenda i famigliari hanno chiesto fin da subito che si facesse chiarezza, ma allo stato nessun testimone si sarebbe fatto avanti per fornire elementi utili alle forze dell'ordine.

I funerali

Le esequie sono state fissate per il 12 maggio alle 16 al duomo arcipretale di Mogliano Veneto, dove la vittima risiedeva. A seguire, verso le 17, l'inumazione al cimitero comunale del paese del Trevigiano.

L'appello

"E' un momento che aspettavamo dal giorno del decesso - dichiara il fratello Ennio - da quando quell'11 aprile il suo corpo venne trovato in rio San Girolamo. La volontà di raggiungere la verità riguardo le circostanze attorno alla morte di mio fratello sono, e non pensavo fosse possibile, pure cresciute - continua il congiunto - Rinnovo i miei appelli. Chi sa parli. Chi ha parenti, conoscenti, amici a Venezia faccia presente loro che è impossibile che nessuno abbia sentito un corpo di 80 chili entrare in acqua di notte. C'è una famiglia - conclude - che si pone tante domande. Quello che sto passando, poteva accadere a chiunque sta leggendo queste righe".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento