rotate-mobile
Cronaca Spinea / Via Torcello

Razziano sette auto in sosta a Spinea, arrestati poco dopo in flagrante

Nella notte tra lunedì e martedì i carabinieri di Mirano hanno controllato due giovani di nazionalità moldava in via Roma: erano in possesso di refurtiva per migliaia di euro e di attrezzi da scasso

Sono stati trovati con le "mani nel sacco". O meglio, con la refurtiva nascosta tra i vestiti. Due giovani di nazionalità moldava,  S.Z. 22enne e D.P. 30enne, sono stati arrestati nella notte tra l'8 e il 9 ottobre da una pattuglia dei carabinieri di Mirano, in servizio di perlustrazione in via Roma a Spinea. I militari si sono insospettiti vedendo i due camminare all'angolo con via Capitanio. Hanno deciso di controllare, anche perché a poche centinaia di metri, in un parcheggio condominiale in via Torcello, ben sette auto erano state "visitate" dai ladri.

Il fiuto dei militari ha avuto ragione. Nascosti tra i vestiti e nelle borse i due malviventi avevano nascosto di tutto: un iPad, occhiali da sole, un orologio, due torce, un navigatore satellitare, una macchina fotografica, un bancomat, un accendino, una chiavetta usb. La lista è lunga, per un valore del bottino di migliaia di euro. Oltre alla refurtiva, poi ricollegata in modo certosino dai militari a ogni veicolo depredato, i giovani sono stati sorpresi con attrezzi da scasso, come pinze, trancini e cacciaviti.

La conferma che si trattava proprio dei ladri che avevano fatto razzia delle sette auto in sosta, rompendone i finestrini, gli inquirenti l'hanno avuta quando in uno degli abitacoli "visitati" è stato trovato un guanto da lavoro rigido in stoffa spaiato. L'altro era stato sequestrato a uno dei malviventi. Mano a mano che arrivavano le denunce dei derubati, il puzzle prendeva una forma sempre più nitida. Inevitabili quindi le manette.


Mercoledì i carabinieri di Mirano hanno anche denunciato due cittadini italiani sorpresi in flagrante mentre stavano rubando due bici da una rastrelliera nel centro del paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razziano sette auto in sosta a Spinea, arrestati poco dopo in flagrante

VeneziaToday è in caricamento