menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La piazza presa di mira

La piazza presa di mira

La giornata di sport e solidarietà è rovinata: i ladri fanno festa tra le automobili in sosta

È giunta all'undicesima edizione la marcia della Lucciolata e della Solidarietà di Martellago, segnata in negativo dai banditi. Oltre un migliaio i partecipanti alla competizione

Il freddo gelido non ferma gli atleti, a farlo ci hanno pensato i banditi. Nella mattinata di domenica, infatti, mentre si stava disputando l'undicesima Marcia della Lucciolata e della Solidarietà a Martellago, i banditi hanno approfittato del gran numero di persone impegnate a correre o ad assistere alla competizione per scassinare diverse automobili in sosta.

Alcuni testimoni, tra i quali anche un residente che stava guardando la gara dalla sua abitazione, hanno comunicato alle forze dell'ordine di aver visto nella piazza del mercato, proprio dietro via Giotto, sopraggiungere una Skoda blu, dalla quale sarebbe scesi i criminali, con un berretto a dissimularne il volto. In due, infatti, avrebbero cominciato a setacciare le macchine in sosta, prendendo di mira, con ogni probabilità, quelle con oggetti di valore all'interno. Nessun finestrino infranto: per mettere a punto il proprio piano, infatti, i ladri hanno preferito scassinare le serrature delle automobili. Sul posto sono intervenuti i carabinieri locali.

Nonostante i furti registrati, si è trattata di una giornata da non dimenticare. Sono oltre un migliaio, infatti, le persone che sis ono volute cimentare nella gara, giunta nel 2017 alla sua undicesima edizione. Organizzata dall'associazione Sport & Eventi, e patrocinata dal Comune di Martellago, ha visto partire proprio nel territorio del paese Veneziano ben tre gare parallele, di differente lunghezza: 6, 14 e 21 chilometri.

Si tratta di una gara molto sentita, dal momento che non solo corridori "nostrani" hanno voluto cimentarsi sui differenti chilometraggi. Numerose le partecipazioni da numerose regioni d'Italia, e si sono contati, ai nastri di partenza, anche numerosi atleti provenienti dall'estero. Sicuramente un bel biglietto da visita che, come da tradizione, punta a far coesistere l'agonismo di una corsa su strada a degli scopi benefici e solidali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento