menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una 500 sospetta nel quartiere, due denunciati per ricettazione

La vettura era stata rubata ad un autosalone di Pordenone e all'interno vi erano due friulani di etnia rom con numerosi precedenti per furto

Era da un po' che i residenti della zona avevano segnalato l'insistente presenza di una Fiat 500 bianca che pareva continuare ad “apparire” poco distante da dove si consumavano furti e reati, così, giovedì pomeriggio, gli agenti della Giudiziaria del comando di polizia Locale di San Michele – Bibione hanno fermato la macchina, confermando in pochi istanti i timori dei cittadini.

SCOPERTI – Alla guida della vettura i poliziotti hanno infatti fermato un 35enne e un 42enne, entrambi di Udine, che in seguito ai controlli di rito si sono scoperti essere volti noti alle forze dell'ordine, in quanto già segnalati per numerosi precedenti per furto. Nell’auto è stato trovato un gancio di metallo, spesso utilizzato per aprire le serrature delle automobili; la stessa 500, poi, è risultata essere scomparsa da un autosalone di Pordenone. Gli agenti di Bibione hanno restituito la vettura al legittimo proprietario, mentre dal comando hanno esteso le indagini per cercare di collegare altri casi di furto, ma in ogni caso i due pregiudicati sono stati accusati di ricettazione e rischiano già fino a 10 anni di reclusione e la richiesta del foglio di via.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento