menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora furti al Lido, i residenti sui social: "Ora ci vogliono le ronde"

Nel weekend due abitazioni dell'isola lagunare sono state oggetto di razzia. I ladri hanno agito nottetempo portandosi via un bottino da 20mila euro

L'isola secondo loro è sempre meno sicura, gli abitanti stanno pensando di organizzarsi autonomamente. Come riporta la Nuova Venezia, infatti, altri due furti sono andati a segno tra la fine della settimana scorsa e lunedì, per un bottino totale che ammonta a quasi 20mila euro: sono solo gli ultimi di una serie che continua ad allungarsi, e che sta facendo montare la rabbia dei residenti.

Le "visite" seguono sempre la stessa procedura: nottetempo viene praticato un foro alla base della maniglia di una finestra e poi inserito un ferro per sbloccare la serratura, quindi i ladri possono entrare e agire indisturbati mentre i proprietari continuano a dormire. I furti vengono scoperti solo la mattina successiva.

Via Lemno e via San Giovanni d'Acri, le due strade in cui si trovano le case derubate, si trovano a poche centinaia di metri di distanza. Nella prima è avvenuto il furto più consistente: un orologio del valore di quasi 10mila euro, tre anelli per circa 7mila e altri valori per 2mila euro. Nell'abitazione di via San Giovanni d'Acri sono stati invece derubati circa 700 euro trovati nei portafogli dei proprietari.

I lidensi, preoccupati dall'incremento dei furti negli ultimi tempi, sono in attesa dei maggiori controlli promessi da prefetto e questore. Sui social però la rabbia dei residenti si fa sentire, tanto che c'è chi chiede di organizzare ronde notturne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento