menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro cileni denunciati al Lido Furti in spiaggia, case e capanne

Denunce per tentato furto, ricettazione e possesso di sostanze stupefacenti. Denunciati dalla Polizia, erano in vacanza in un camping

I ladri denunciati, la refurtiva sequestrata e restituita ai legittimi proprietari. Gli agenti della Polizia hanno smascherato quattro giovani cileni che avevano scelto il Lido di Venezia non solo per fare i turisti ma anche e soprattutto per rubare tra asciugamani, appartamenti e capanne. Come riporta La Nuova Venezia, i quattro sudamericani sono stati denunciati per tentato furto, stupefacenti e ricettazione. 

Due dei quattro ragazzi sono stati fermati mercoledì alle 13.20 all’Hotel Excelsior, mentre tentavano il furto di una capanna in affitto ad un avvocato veneziano. I due sono rispettivamente classe 1988 e 1986: uno faceva il palo, l’altro rovistava all’interno. 

Nelle stesse ore alla Polizia arrivava la denuncia di una donna derubata di una catena d’oro tenuta dentro un’altra capanna. Agli agenti è bastata una rapida perquisizione per trovare la stessa catena e incastrare la coppia di ladri. A quel ponto i poliziotti hanno perquisito le tende dei ragazzi cileni, al camping San Nicolò, trovandovi un notebook rubato ad un mestrino con appartamento al Lido. Fermati anche i due amici, il quartetto è ritenuto responsabile anche del furto di vari telefonini. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento