menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti e maltrattamenti in famiglia: espulso dopo l'ennesimo episodio ucraino 41enne

L'uomo, noto per reati contro il patrimonio e per violenze in famiglia, non ha mai cambiato stile di vita: per questo il giudice ha convalidato il provvedimento di rimpatrio coatto

Furti e maltrattamenti in famiglia: è lungo il curriculum criminale di A.I., 41 anni ucraino, senza occupazione espulso in queste ore e rimpatriato.

Resosi responsabile di reati contro il patrimonio nelle zone della terraferma veneziana di Mestre e Marghera è stato più volte condannato. Nonostante i provvedimenti penali a suo carico, però, non aveva cambiato stile di vita con nessuna dimostrazione concreta di volersi integrare. Pericoloso anche in famiglia, in febbraio è stato arrestato per maltrattamenti a seguito delle denunce presentate dalla moglie alla polizia.


Con provvedimento del questore Sanna gli è stato rigettato il rinnovo del permesso di soggiorno ed è stato espulso con il provvediamento del giudice di Pace. Martedì mattina l’uomo è stato rintracciato dai poliziotti di Mestre e, scortato dagli agenti, è stato riportato in aereo in Ucraina, suo Paese di origine, con il divieto di tornare in Italia per dieci anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento