menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doppio furto a Mestre: via un cellulare e dei vestiti, tre denunce

I colpevoli sono stati trovati dalla polizia: sono un 31enne georgiano che aveva tentato di rubare capi di abbigliamento dal centro "Le Barche" e due cittadini rumeni che avevano sottratto il telefono ad una barista

Predoni in azione mercoledì a Mestre. Un georgiano 31enne, K.V.,  è stato fermato e denunciato dalla polizia dopo che attorno alle 15 al centro commerciale “Le Barche” aveva tentato di passare le casse senza pagare alcuni capi di abbigliamento di marca per un valore di poco superiore agli 80 euro. L’uomo stava scappando con la refurtiva dopo aver asportato la placca antitaccheggio applicata. I vestiti, non danneggiati, sono stati restituiti al direttore del negozio.


FURTO DI UN CELLULARE. Alle 23, invece, gli agenti sono stati chiamati dal titolare di un locale perché ad una dipendente in servizio era stato rubato un cellulare. Le forze dell’ordine sono riuscite a visionare tempestivamente i filmati delle telecamere a circuito chiuso e a identificare immediatamente i responsabili del furto che sono stati trovati subito dopo alla stazione ferroviaria. Si tratta di R.C. di 36 anni e A.I. di 46 anni, entrambi di nazionalità rumena e con svariati precedenti. Sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in concorso. Il telefono, trovato in tasca a uno dei due, è stato restituito alla dipendente del locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento