rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Noale / Via dell'Annunziata

Raffica di furti a Moniego, raccolta firme per chiedere più sicurezza

Non si fermano i raid nelle abitazioni noalesi. Mercoledì è toccato a due appartamenti della frazione. In un caso banditi sorpresi nel bagno

Se due settimane fa erano penetrati nell'appartamento del secondo piano, stavolta si sono fermati al primo. Ancora furti a Moniego di Noale, sempre nel tardo pomeriggio. Mercoledì, infatti, nonno e nipotino hanno rischiato di trovarsi a tu per tu con i delinquenti. "In dieci minuti hanno messo a soqquadro l'appartamento di mio figlio - racconta M.C., il nonno - io abito di fronte e dovendo tenere il bimbo sono entrato almeno quattro volte nell'altro appartamento. Alle cinque e tre quarti, però, era tutto sottosopra".

Prima il fratello che abita di sopra, ora il figlio di M.C. hanno dovuto fare i conti con i ladri, che hanno messo nel mirino una palazzina di via dell'Annunziata. Una incursione lampo, mettendo a soqquadro armadi e cassetti in cerca di preziosi. Il bottino è stato esiguo: qualche braccialetto e una collana. Ma fa sensazione il fatto che nessuno si sia accorto di nulla. Il furto è stato perpetrato in pochissimo tempo, con i furfanti che si sono arrampicati su una grondaia per poi forzare la porta finestra del terrazzo.

Ma per loro il lavoro non era finito. Anzi. Verso le sei e un quarto in via Spagnolo, a poca distanza, una donna è rientrata da una commissione sorprendendo i ladri in bagno, fuggiti subito (e a mani vuote) dalla stessa finestra da cui erano entrati. Per questo la lista Progetto dei Noalesi, se necessario, si dichiara disponibile ad organizzare una raccolta firme tra i residenti della frazione di Moniego da consegnare al prefetto per chiedere una pattuglia dei carabinieri in più in organico alla stazione locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di furti a Moniego, raccolta firme per chiedere più sicurezza

VeneziaToday è in caricamento