Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Chirignago / Via Asseggiano

Ladri buongustai si prendono il prosciutto e razziano gli alimentari

Doppio colpo "goloso" ad Asseggiano nelle ultime due notti. A "cadere" il panificio del paese e gli alimentari di fronte. Due auto danneggiate

Prima il panificio, poi gli alimentari. Come "contorno" una Mercedes e un'auto station wagon con i vetri in frantumi. Ladri scatenati ad Asseggiano durante le ultime due notti. Il primo esercizio a essere colpito è stato il panificio del paese, nelle ore notturne tra mercoledì e giovedì.

I delinquenti, oltre che interessati ai soldi, si sono rivelati anche dei buongustai. Dopo avere avuto ragione della porta d'ingresso (forzando entrambe le serrature con ogni probabilità con dei grossi cacciaviti) i furfanti in pochi istanti hanno fatto il giro del banco per appropriarsi del fondo cassa. Circa 200 euro. Poi la loro attenzione è stata attirata da un prosciutto cotto da otto chili in bella vista. Impossibile resistergli. Per questo i delinquenti, dopo aver controllato i vari cassetti in cerca di altri contanti, oltre che con i soldi se ne sono andati con il "goloso" bottino. Lasciando perdere il resto dei generi alimentari esposti.

Nella stessa nottata, poi, sono state danneggiate due auto parcheggiate nelle vicinanze. Una sotto una tettoia, l'altra in un cortile. Nel primo caso è stato mandato in frantumi il lunotto posteriore del veicolo, nel secondo il parabrezza anteriore. In entrambi i casi, però, nonostante ci fossero anche navigatori satellitari e altri oggetti di possibile interesse, non è stato toccato nulla.

Passano 24 ore e a "cadere" stavolta sono stati gli alimentari di fronte alla strada. Alle 4.10, infatti, è scattato l'allarme. Erano ancora i ladri. Anche in questo caso hanno forzato la porta d'ingresso dell'esercizio per poi portarsi via direttamente il registratore di cassa. Molto magro il bottino. All'interno solo monete e alcuni scontrini. I delinquenti quindi si sono liberati della refurtiva in via del Gazzato, all'altezza del civico 2. Venerdì mattina, infatti, verso le 8.30, una passante ha segnalato il registratore di cassa e gli scontrini alla polizia. Una volante della questura alle 13 ha quindi restituito il maltolto alla legittima proprietaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri buongustai si prendono il prosciutto e razziano gli alimentari

VeneziaToday è in caricamento