Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Furti e taccheggi, risse e molestie: parte una pioggia di denunce

Controlli intensificati in questi giorni in tutto il territorio da parte dei carabinieri, che hanno tenuto sott'occhio la provincia veneziana

Dopo furti, risse e rapine le autorità cittadine hanno deciso di intensificare i controlli nel territorio urbano di Mestre e Marghera. Le operazioni dei carabinieri hanno portato a denunce e fermi per diversi tentativi di furto e taccheggio e, in un caso, un cittadino della provincia è finito nei guai per una rissa.

TENTATI FURTI - I carabinieri di Marghera, nel corso di un servizio di controllo del territorio presso la zona commerciale, hanno denunciato in stato di libertà per furto due cittadini italiani che stavano armeggiando all’interno del negozio di fai da te Leroy Merlin, asportando varie confezioni di vernici; l’immediato controllo della pattuglia ha permesso di bloccare i due, che, a seguito delle successive verifiche, sono stati denunciati per furto aggravato. Altre denunce per la medesima ipotesi di reato fatto dai carabinieri delle stazioni di Favaro Veneto e Marcon, che, in distinte occasioni, hanno sorpreso tre minorenni italiani e due ragazze di origini albanesi, che avevano tentato di sottrarre vari capi di abbigliamento ai danni di negozi siti all’interno del centro commerciale Valecenter; i ladri, colti sul fatto dai gestori, che si erano accorti delle intenzioni fraudolente ed avevano avvisato i carabinieri, sono stati successivamente bloccati dal pronto intervento dei militari e deferiti in stato di libertà all’autorità giudiziaria per le relative ipotesi di reato.

RISSE E MOLESTIE - Deferito all’autorità giudiziaria dai carabinieri di Mirano anche un uomo residente a Santa Maria di Sala che aveva ingiuriato e minacciato, prima di passare dalle parole ai fatti, percuotendo l’interessato, un venditore d’auto della zona, ritenuto colpevole della vendita di un’automobile piena di difetti; altra denuncia a carico di una donna che utilizzava il telefono per continue ed insistenti molestie verso una collega di lavoro, perseguitata giorno e notte con chiamate ed sms ingiuriosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e taccheggi, risse e molestie: parte una pioggia di denunce

VeneziaToday è in caricamento