menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpreso a rubare all'Alì, reagisce con violenza e fa finire un vigilante all'ospedale

È successo mercoledì a Chirignago. Un ventenne arrestato dai carabinieri dopo aver cercato di uscire senza pagare la merce presa dagli scaffali. Dipendente del supermercato ferito

Una reazione scomposta e violenta che è costata l'arresto al giovane aggressore. Si tratta di un ragazzo di Borbiago di Mira (P.R., 20 anni) che mercoledì mattina aveva deciso di fare la spesa gratis nel supermercato Alì di via Cavanis, a Chirignago. Dopo essersi riempito le tasche di generi alimentari, si era presentato in cassa mostrando solo una lattina di Coca Cola. I suoi movimenti però erano stati notati, tant’è che l’addetto alla sicurezza del supermercato lo ha bloccato, accusandolo del furto.

Calci e pugni contro il vigilante

Il giovane, per niente intimorito dalla mole apprezzabile del vigilante e dal fatto di essere stato scoperto, ha reagito rabbiosamente, scagliandosi contro l'altro con calci, pugni e spintoni. Tanto da fargli sbattere la testa contro una porta e procurargli una profonda ferita alla fronte. Nel frattempo è stato lanciato l'allarme al 112 e sul posto sono arrivati i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mestre, con una pattuglia che si trovava poco distante. I militari hanno trovato il ragazzo ancora in stato di agitazione, quindi l'hanno bloccato e arrestato per rapina.

Rapinatore ai domiciliari

Il vigilante, con il volto insanguinato, è stato soccorso e fatto trasportare in ospedale per le medicazioni del caso. Per lui una prognosi di 5 giorni. Il rapinatore invece è stato portato in caserma per gli adempimenti di rito, quindi posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento