menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un furto da 30 mila euro: i ladri bucano il muro e agiscono indisturbati

Il fatto sarebbe accaduto giovedì notte alla Rete Brenta Impianti di Mirano. La sede di via Taglio Sinistro sarebbe stata presa di mira da dei malviventi

La Rete Brenta Impianti di Mirano era già stata vittima, solo un anno fa, di un ingente furto che era costato alla ditta più di 25mila euro. Ora, solamente 12 mesi dopo, la storia sembra essersi ripetuta. A riportarlo è Il Gazzettino che descrive come questa volta i ladri avrebbero preso di mira i capannoni con sede in via Taglio Sinistro a Mirano.

Il fatto sarebbe accaduto nella notte di giovedì quando dei banditi sarebbero riusciti ad entrare nella sede della Rete Brenta impianti e a rubare materiale per 30 mila euro. Secondo il quotidiano locale sembra che il colpo fosse premeditato e studiato nei dettagli. Per accedere all'interno dello stabilimento infatti, i ladri avrebbero dapprima rotto i lucchetti e forzato la porta di un capannone vicino al loro obiettivo.

Una volta entrati nello stabile adiacente avrebbero perforato il muro, riuscendo così ad agire indisturbati per diversi minuti. I malviventi sarebbero così riusciti ad asportare diversi strumenti da lavoro di alta qualità, per un valore di circa 30mila euro. L'allarme dello stabile sarebbe suonato ma i malviventi sarebbero comunque riusciti a darsela a gambe, grazie anche ad un furgone parcheggiato proprio fuori i cancelli dell'azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento