menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due bimbe in auto senza i genitori: il ladro "va a segno" in pochi istanti

È successo venerdì: il padre stava accompagnando la più piccola al nido, mentre le due primogenite attendevano in macchina. Un tablet la refurtiva

Un piano fulmineo, forse non casuale. Come riporta il Gazzettino, venerdì mattine due bambine di Zelarino hanno vissuto pochi minuti di paura. Attorno alle 8.30, mentre il padre accompagnava la figlia più piccola alla materna, le due più grandicelle sono rimaste all'interno dell'auto, posteggiata poco distante in via Selvanese, in una zona molto trafficata nell'orario di punta mattutino.

Secondo quanto hanno ricostruito le bimbe, si è trattato di pochi istanti. Il malvivente, descritto con capelli rasati ed una felpa grigia, si sarebbe affiancato all'automobile con a bordo le due sorelle, si sarebbe impossessato della valigetta del padre, contenente un tablet e diversi documenti, e poi si sarebbe dato alla fuga, facendo perdere le proprie tracce. Dopo essersi assicurato che le figlie stessero bene e non avessero avuto alcun contatto con il malvivente, il padre ha chiamato il 113, con una volante giunta in poco tempo sul posto.

Gli agenti in servizio si sono sincerati delle condizioni delle bambine, poi hanno cominciato a dare la caccia al delinquente, senza successo. L'ipotesi più appropriata è che il ladro fosse in agguato in zona, in attesa della vittima di turno. Una strategia non casuale, per un malvivente che potrebbe essere spesso operativo in zona, e quindi essere stato notato in diverse altre circostanze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento