menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano l'auto, ma il sistema gps incastra le giovani ladre: intercettate a Mestre

Il loro tragitto è partito da Conegliano (Treviso), una 25enne e una 28enne hanno approfittato della distrazione del proprietario. Individuate dalla polizia nelle ore successive

Un momento di distrazione e le ladre entrano in azione. Non hanno neppure dovuto forzare la portiera della macchina, che era stata lasciata momentaneamente aperta: sono entrate e se ne sono andate in men che non si dica, lasciando il legittimo proprietario attonito. Il veicolo, una Citroen DS, era volatilizzato. È successo sabato a Conegliano, nel Trevigiano.

Lui però non si è perso d'animo e ha contattato la compagnia assicurativa, con cui aveva stipulato una polizza che comprendeva l'installazione di un dispositivo di rilevazione satellitare sulla macchina proprio per permetterne il ritrovamento in caso di furto. Così l'assicurazione si attiva e si mette in contatto con la questura di Venezia, a cui segnala che l'auto rubata è transitata sulla tangenziale di Mestre, fermandosi brevemente all'area di sosta Bazzera sud. Dopodiché è ripartita alla volta del centro di Mestre.

È qui che le volanti della polizia intercettano il veicolo, in via Sernaglia. Si procede ai controlli e si scopre che all'interno viaggiano due ragazze, una 25enne tedesca con alcuni precedenti e una 28enne di Conegliano. Entrambe si prendono una denuncia per ricettazione, mentre alla prima - trovata in possesso di un coltello - viene contestato anche il reato di porto illecito d'arma da taglio. Gli accertamenti proseguono fino a notte fonda, dopodiché la Citroen viene restituita al proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento