Sorpreso a rubare 1200 euro dall'ufficio del capo: arrestato un 29enne

Il ragazzo, in assenza del datore di lavoro, è entrato nell'ufficio e ha sottratto un'ingente somma di denaro in contanti. La sua fuga è però durata molto poco

Nel pomeriggio di venerdì i carabinieri di Codogné (Treviso) hanno arrestato il 29enne P.D. di San Donà di Piave. Il giovane fattorino, con precedenti di polizia alle spalle, nella mattinata si era infatti impossessato illegittimamente di 1.200 euro in contanti trovati in un cassetto della scrivania dell'ufficio del suo datore di lavoro (in quel momento assente) in un'azienda commerciale di Gaiarine.

Il ragazzo, una volta individuato dai militari, è stato così arrestato per furto aggravato e posto ai domiciliari in attesa della direttissima. Già sabato mattina è comparso di fronte al giudice per l'udienza di rito che ha convalidato il fermo e ha imposto l'obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento