Boato nella notte: banditi fanno saltare in aria il bancomat

L'assalto pochi minuti prima delle tre. I ladri hanno usato l'esplosivo. Fuga a mani vuote

Hanno piazzato l'esplosivo e poi hanno fatto esplodere lo sportello. E' andata male a un gruppo di ladri che questa notte ha assaltato il bancomat della filiale della Banca Popolare dell'Alto Adige a Mira, che sono dovuti fuggire a mani vuote. 

La banda è entrata in azione intorno alle 2.45 nell'istituto di credito di via Venezia, svegliando i residenti con l'esplosione. Il sistema antifurto della banca è entrato in funzione impedendo ai malviventi di prelevare i contanti e costringendoli ad allontanarsi prima dell'arrivo dei carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ladri sono scappati a bordo di un'auto. Gli investigatori hanno eseguito un sopralluogo e acquisito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, avviando le indagini per cercare di identificare il gruppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento