rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca San Marco / ponte di Rialto

Rubata bandiera a Rialto, ecco il primo caso per le telecamere

Giovedì mattina un commerciante ha denunciato il furto di uno dei vessilli di San Marco posizionati sul ponte. Sistema di sorveglianza alla prova

Appena inaugurate, le telecamere ora hanno il primo caso da risolvere. Chi ha rubato la bandiera del leone di San Marco dal ponte di Rialto? Una denuncia contro ignoti è stata sporta giovedì mattina, il 25 aprile, giorno del patrono della città, nella sede della polizia municipale a Ca' Farsetti.

WRITERS AL BANDO CON LE TELECAMERE

A chiedere aiuto alle forze dell'ordine uno dei bottegai di Rialto. Proprio il proprietario del negozio su cui era affisso il vessillo, posto a un'altezza di circa due metri proprio per evitare che lo stesso venisse trafugato o danneggiato. Di fatto, però, la bandiera, che si trovava sul retro dell'esercizio del denunciante, posto sulla terza arcata del ponte partendo dall'alto sul lato della Banca d'Italia, è durata solo qualche giorno. Poi è sparita.

RIALTO "PULITO E SPLENDENTE"

Era stata posizionata al pari degli altri tricolori e stemmi di San Marco in occasione della conclusione dei lavori di pulizia e manutenzione di Rialto. Niente più graffiti sulle parti lignee, niente più writers. A difendere l'incolumità del ponte sono state posizionate alcune telecamere di sorveglianza che ora, questo è l'auspicio del commerciante residente a Martellago che ha deciso di denunciare il furto, sono chiamate a fare il loro lavoro. "Mercoledì sera, quando ho chiuso il negozio, alle ore 19.15, la bandiera era al suo posto - spiega il bottegaio - visto il sistema di videosorveglianza spero sia possibile individuare il colpevole".

RENZO ROSSO: "DARO' LUSTRO ALLA CITTA'"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubata bandiera a Rialto, ecco il primo caso per le telecamere

VeneziaToday è in caricamento