rotate-mobile
Cronaca Santa Croce

Continuano i colpi alla casseforti in laguna: bar a soqquadro, poi in fuga con 1500 euro

I banditi, nella notte di martedì, hanno messo nel mirino un noto bar di Santa Croce. Asportate anche tutte le mance dei dipendenti. Indagini degli investigatori e della Scientifica

Il 16 febbraio era toccato ad un negozio di oggetti in vetro di Murano nel quartiere di San Marco. Cassaforte scassinata e malviventi in fuga con 10mila euro in contanti. Venerdì scorso cassaforte asportata da un noto albergo di Dorsoduro e fuggifuggi dei banditi con un bottino attorno ai 5mila euro. Ultima attività della laguna a finire nel mirino dei ladri è stato un noto bar di Santa Croce. Nella circostanza i malviventi hanno puntato sempre alla cassaforte, trovando la via d'uscita con 1500 euro in più in tasca. Un furto non paragonabile ai primi per entità del danno arrecato, ma di sicuro simile in tutto e per tutto nelle modalità.

Cassaforte scassinata, poi la fuga

Verso le 6 di martedì mattina a lanciare l'allarme al 113 è stato il titolare del negozio. Una volta giunti sul posto gli agenti delle volanti hanno accertato che i delinquenti si erano fatti strada all'interno del locale forzando le due porte d'ingresso. Una volta dentro hanno messo a soqquadro le stanze alla ricerca di denaro e beni facilmente rivendibili, giungendo a forzare la cassaforte, all'interno della quale, per l'appunto, erano contenuti circa 1500 euro. Non paghi del bottino, i ladri hanno anche deciso di appropriarsi di una damigiana di vetro dove erano contenute le mance del persone del bar.

Indagini in corso

Ad occuparsi del caso gli investigatori della polizia e la Scientifica, giunta sul posto per raccogliere tracce che possano portare all'identificazione dei colpevoli ed assicurarli alla giustizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continuano i colpi alla casseforti in laguna: bar a soqquadro, poi in fuga con 1500 euro

VeneziaToday è in caricamento