menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri nella stanza accanto, via con il borsello: "Terzo furto in un anno"

Vittima del colpo una coppia residente nel territorio di Scorzè. I predoni hanno agito in pieno giorno, la mattina di lunedì, poi si sono dati alla fuga

"È la terza volta, nel giro di un anno: come si fa a vivere così?". C'è amarezza nelle parole di V.L., residente a Scorzè, vittima ancora una volta di un furto nella sua abitazione di via Moglianese. Lunedì mattina oltretutto i ladri sono entrati mentre i proprietari, marito e moglie, si trovavano in casa. Dimostrando quindi una sfacciataggine non comune, ma che anche in questo caso ha dato i suoi frutti.

I fatti: sono circa le 11.30 e V.L. è appena rientrato a casa, una villetta autonoma lungo la via che collega Scorzè a Mogliano, pronto a uscire nuovamente per altre commissioni. Appoggia momentaneamente il borsellino in una stanza al piano terra, dotata di un ingresso che dà sull'esterno; poi cambia stanza e si sposta in cucina, dove si trova anche la moglie. È questione di pochi istanti, dopodiché i coniugi si accorgono di un'auto parcheggiata all'esterno dell'abitazione che riparte a tutto gas in direzione Scorzè. Ci vuole poco a capire cos'è accaduto: un ladro ha scavalcato il cancello ed è entrato dalla porta rimasta aperta, ha preso il borsello ed è sparito velocemente.

"Dentro c'erano cento euro o poco più - spiega l'uomo - ma il problema sono tutti i documenti che ora dovrò rifare, oltre alle carte di credito che però ho fatto subito bloccare". "Sicuramente mi hanno seguito - aggiunge - Hanno agito in pochi secondi, proprio nel momento in cui sono tornato in casa per poi uscire di nuovo". Sul posto sono intervenuti i carabinieri, probabile che dalla descrizione del veicolo si cercherà di risalire all'identità dei predoni. Resta però il problema della sicurezza: "Non è possibile continuare così - si sfoga il padrone di casa - Sono venuti altre due volte solo nell'ultimo anno, una con l'abitazione vuota e un'altra con mia moglie in casa. Erano già riusciti a portarsi via dei gioielli, ora questo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento