rotate-mobile
Cronaca San Donà di Piave / Via Calnova

Sorpresi a rubare i termosifoni nell'ex caserma dell'esercito, arrestati

Verso le 11.30 un cittadino di San Donà di Piave ha chiamato i carabinieri segnalando di aver visto entrare un furgone sospetto nella ex "Tombolan Fava". Tre ladri sono stati colti sul fatto

Un cittadino li ha visti entrare nella ex caserma dell'esercito "Tombolan - Fava" con un furgone. Fatto insolito, visto che il sito di San Donà di Piave è abbandonato ormai da molto tempo. Insospettito, verso le 11.30 dell'8 marzo, l'uomo ha chiamato i carabinieri. E ha fatto bene. I militari dell'Arma, intervenuti subito in via Calnova, hanno sorpreso tre ladri intenti a caricare su un Ford Transit i termosifoni in ghisa dell'edificio.

 

Stavano facendo la spola per completare il carico. E non mancava poi tanto, visto che molti caloriferi si trovavano già nel furgone. Probabilmente poi Filippo Fuin, 44enne di Venezia, Marco Braidic, 33enne di Mestre e Luciano Mutta, 66enne di Roncade avrebbero rivenduto il tutto racimolando un po' di soldi. Il loro piano è però fallito.

 

I tre, infatti, sono stati fermati dai carabinieri e portati in caserma. Una volta raccolta la denuncia del funzionario del demanio civile (l'ex "Tombolan - Fava" è proprietà dello Stato) sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. Stamattina sono stati condannati per direttissima alla pena di un anno e tre mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 400 euro ciascuno. Uno di loro poi è stato liberato, mentre gli altri due dovranno rimanere ai domiciliari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare i termosifoni nell'ex caserma dell'esercito, arrestati

VeneziaToday è in caricamento