menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto di cavalletti per l'acqua alta: sestiere Castello si trova "a mollo"

Ne sono stati rubati 15, essenziali per le tavole contro l'alta marea: questo il furto di cui l'azienda Veritas avvisa i veneziani su Twitter

Veritas denuncia sul proprio profilo Twitter l'ennesimo furto di passerelle, quelle utilizzate in caso di acqua alta. Nel novembre del 2013 i ladri avevano colpito nella zona delle Zattere ai Gesuati, nel settembre del 2014 invece si erano "occupati" della Giudecca, nella zona del Redentore. A dover munirsi di stivali alti stavolta sono stati coloro che dovevano transitare per barbaria de le Tole, nel sestiere di Castello, dove sabato mattina ci si è accorti del furto di 15 cavaletti. 

La situazione, com'è previdebile, è di disagio: in primo luogo senza i cavaletti le passerelle non possono essere stese completamente risultando dunque inutilizzabili in caso di acqua alta (come in questi giorni), e se ciò non bastasse resta l'amaro in bocca per un furto che va a colpire il bene comune (il prezzo di una singola passerella si aggira attorno ai 100 euro), pagato dai cittadini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento