rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Mira

Razzia notturna alle cavane di Mira Grande bottino, spari dei cacciatori

I ladri domenica notte hanno fatto irruzione nei tipici ricoveri per le barche: razzia per oltre 20mila euro, poi sono stati messi in fuga dai fucili

Un blitz notturno architettato nei minimi dettagli, una vera e propria razzia, un bottino che si aggira sui ventimila euro. Il colpo è stato messo a segno a Mira da una banda di ladri nella notte tra domenica e lunedì, nella zona delle cavane che va dal ristorante “Alla Laguna” alla spiaggetta di Giare. Nei tipici ricoveri per le imbarcazioni i malviventi hanno fatto irruzione utilizzando probabilmente un piede di porco ma, come riporta la Nuova Venezia, non tutto è filato liscio: sono stati costretti a fuggire dai colpi di fucile di alcuni cacciatori senza dunque portare a termine l’operazione. Rubati comunque motori di barche, una piccola imbarcazione e accessori vari per la navigazione.

Pare che i banditi fossero cinque o sei: hanno puntato ben 18 cavane ispezionandole dentro e portando via tutto ciò che potevano. Ma una di questa era dotata di sistema d’allarme, che ha immediato allertato il proprietario che ha poi avviato un giro di telefonate in piena notte. Quando i ladri si sono trovati cavanisti e cacciatori a poche centinaia di metri se la sono data a gambe dileguandosi tra la campagna mirese.   

I carabinieri di Mira hanno subito predisposto vari posti di blocco ma probabilmente i banditi sono riusciti a fuggire sgommando su alcuni furgoni in cui è stato caricato il materiale. In questi giorni i militari dell’Arma stanno conducendo le indagini e sentendo varie testimonianze, si parla di una banda di predoni altamente specializzata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia notturna alle cavane di Mira Grande bottino, spari dei cacciatori

VeneziaToday è in caricamento