menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recuperati i cavi di rame rubati al tram, erano in mezzo all'erba

Quattro quintali di matasse ritrovati tra la vegetazione di via Ulloa, alcuni ancora con la guaina protettiva intonsa e quindi utilizzabili

Il rame rubato dai cantieri del tram fa di nuovo capolino in città: almeno una piccola parte dei tre chilometri di cavi sottratti alle ditte che lavorano per portare il “siluro rosso” in ogni angolo del Comune è infatti stata recuperata nelle ultime ore, guarda caso a breve distanza da dove avevano colpito i ladri.

IN MEZZO ALL'ERBA – I cavi di rame erano stati rubati nelle scorse settimane nella zona di Città Giardino e l'episodio si era rivelato non poco problematico per il prosieguo dei lavori, dato che oramai il metallo rosso è divenuto un materiale pregiato e molto costoso, motivo per cui sono sempre più numerose le segnalazioni di simili furti (e proprio i cantieri di Avm devono quindi essere sembrati una miniera d'oro a qualche malintenzionato). Il ritrovamento è stato fatto dalla polizia di Stato, che ha recuperato circa quattro quintali di matasse di cavi in via Ulloa, in mezzo ad un tratto di fitta vegetazione. Parte del materiale sembra sia ancora intatto e coperto dalla guaina protettiva, mentre altri metri di cavi sono stati “spellati” e rischiano quindi di essere inutilizzabili. Giovedì pomeriggio le matasse saranno restituite alle ditte che lavorano per il tram.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento