rotate-mobile
Cronaca Burano

Rubano gioielli per 50 mila euro: ladri in fuga, carabinieri e cittadini ritrovano la refurtiva

È successo nei giorni scorsi a Burano. I militari dell'Arma hanno intercettato i banditi privi di refurtiva. Una volta rilasciati, li hanno inseguiti in borghese per scoprire dove avessero nascosto i preziosi

Sono entrati in gioielleria e con la scusa di acquistare un orologio si sono fatti aprire la cassaforte del negozio. Poi hanno distratto il titolare e rubato un rotolo contenente svariati preziosi in oro, del valore complessivo di circa 50 mila euro. Il proprietario, resosi conto poco dopo di quanto stesse accadendo, non è riuscito a bloccare i banditi, ormai in fuga. È successo la scorsa settimana a Burano.

I carabinieri, impegnati in un controllo sul territorio, sono intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini, mentre il gioielliere e alcuni abitanti del posto si sono messi all'inseguimento dei ladri. L'iniziativa dei residenti ha permesso così ai militari di intercettarli prima che facessero ritorno in terraferma. Uno dei malintenzionati è stato fermato nei pressi di un imbarcadero, il complice, invece, a bordo di un vaporetto. Quando sono stati fermati, tuttavia, del rotolo di gioielli non c'era più traccia: con ogni probabilità hanno approfittato di un momento di distrazione dei propri inseguitori per disfarsene, nascondendolo in un parco non troppo distante dal luogo del furto.

La coppia di ladri, con numerosi precedenti specifici alle spalle, è stata accompagnata in caserma per le formalità di rito, ma è stata rilasciata con una denuncia a piede libero, mancando il "corpo del reato". Una volta liberati, i carabinieri, indossati gli abiti civili, hanno pedinato i due impostori, nella speranza che si recassero sul luogo in cui avevano lasciato la preziosa refurtiva. E in effetti, dopo essersi imbarcati in un taxi acqueo e aver fatto più volte il giro dell'isola, sono sbarcati proprio nei pressi del parchetto. Mentre erano in procinto di recuperare il rotolo rubato, però, sono stati riconosciuti da alcuni isolani, i quali, ignari del fatto che i carabinieri li stessero pedinando, sono subito intervenuti, mettendoli nuovamente in fuga.

A quel punto, i carabinieri, supportati da alcuni volontari, hanno sottoposto l'area al setaccio, e dopo alcune ore sono riusciti a trovare i gioielli rubati, per poi restituirli al legittimo proprietario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano gioielli per 50 mila euro: ladri in fuga, carabinieri e cittadini ritrovano la refurtiva

VeneziaToday è in caricamento