menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba alla madre gioielli per saldare i debiti e comprare la droga: refurtiva da migliaia di euro

È successo nel Miranese. Il figlio ha agito con la compagna, entrambi pregiudicati. Il maltolto era stato rivenduto ad un Compro Oro della zona

Ruba alla madre per saldare alcuni debiti e acquistare lo stupefacente. Non ha retto molto il teatrino di un uomo del Miranese che con la collaborazione della propria compagna ha sottratto al proprio genitore monili e ori per un valore di diverse decine di migliaia di euro. A mettere alle strette il ladro, già gravato da precedenti penali, i militari dell'Arma di Mestre: dopo il primo soprallugo nella casa della vittima, infatti, era parso subito chiaro che i delinquenti sapessero dove mettere le mani.

Decine di migliaia di euro di refurtiva

A lanciare l'allarme alle forze dell'ordine era stata la stessa donna vittima del furto. I carabinieri hanno quindi attivato subito i controlli all'interno dell'appartamento, notando l'insospettabile ordine. Nessun dubbio sul fatto che i delinquenti sapessero che dietro ad uno dei quadri fosse nascosta la cassaforte che custodiva un vero e proprio tesoro. Di qui il via alle indagini, partite giocoforza dal nucleo familiare. Nella fattispecie ad essere finiti nel mirino dei carabinieri, anche in virtù dei propri precedenti, sono stati il figlio più anziano e la compagna. Messi alle strette, sono capitolati, confessando di aver rubato i preziosi, rivendendoli in cambio di denaro contante.

Venduti al Compro-Oro

La refurtiva è stata poi rintracciata nella mattinata di venerdì all'interno di un negozio "Compro-Oro" della zona. La coppia è stata invece denunciata per concorso in furto e ricettazione, mentre il maltolto è stato restituito alla legittima proprietaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento