Cronaca

Perde l'iPad in aereo, la polizia lo ritrova a casa di un lavoratore dell'aeroporto

La vittima, un'americana, ha chiesto aiuto a un'amica che ha mandato una mail alla polizia

Si è accorta che aveva perso il suo iPad solo quando era ormai scesa dall'aereo. Qualche ora dopo, ha provato a localizzarlo e ha scoperto che non si trovava all'aeroporto, ma in una casa a Zelarino. Il ladro non si era preoccupato che il dispositivo potesse essere localizzato e la polizia è riuscita a recuperarlo. L'iPad, adesso, tornerà nelle mani della sua proprietaria, una turista americana. 

La denuncia via mail

La segnalazione di furto è arrivata lo scorso 2 novembre agli agenti del commissariato di Mestre da parte di una signora italiana. La donna ha raccontato alla polizia che stava facendo da tramite per una sua amica, che l'aveva informata che la figlia era stata derubata il 18 ottobre subito dopo il suo arrivo all'aeroporto Marco Polo. Nella mail la donna aveva aggiunto che il dispositivo, grazie all’applicazione di localizzazione, risultava trovarsi a Zelarino, ad un preciso numero civico. 

L'uomo era già stato denunciato

Gli agenti del commissariato hanno avviato un'indagine scoprendo che a quell'indirizzo risultava abitare, in uno degli appartamenti di una palazzina, una signora con i suoi figli. Il padre di questi lavorava proprio all'aeroporto e il 18 ottobre, quando la giovane era stata derubata, lui era in servizio. L'uomo era già stato denunciato per furto in passato per essersi impossessato di una busta che un turista aveva appoggiato in una vaschetta ai varchi. La perquisizione domiciliare ha portato gli agenti a ritrovare l'iPad Pro in un cassetto nel mobile del soggiorno. L'uomo è stato denunciato per ricettazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde l'iPad in aereo, la polizia lo ritrova a casa di un lavoratore dell'aeroporto

VeneziaToday è in caricamento