menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ora i ladri si mettono a rubare anche le marmitte catalitiche

L'ha scoperto una assistente sociale la cui Multipla è stata "alleggerita" da qualche delinquente che puntava ai metalli preziosi del pezzo

Importiamo le mode peggiori dagli Stati Uniti, almeno in questo caso. Perché a conquistare gli onori della cronaca non sono né gingilli tecnologici presentati oltreoceano e nemmeno nuovi modi di vestire. Stavolta a finire nel mirino è una tipologia di furto che nel Veneziano sta iniziando purtroppo a prendere piede: quello delle marmitte catalitiche. Come riporta il Gazzettino, l'ha scoperto a sue spese una dipendente comunale che lavora nella sede dei Servizi sociali del Comune in via della Rinascita a Marghera.

A un certo punto, giovedì, è salita a bordo della propria auto, ha messo in moto, e si è subito accorta di uno strano rumore provenire dal retro. E' bastato scendere e dare un'occhiata per capire che qualcuno le aveva segato di netto la marmitta, con ogni probabilità per appropriarsi dei metalli preziosi che si trovano (in quantità comunque minime) nel tubo di scappamento. Poi basta separarli dal resto e vendere la "merce" a qualche ricettatore.

L'assistente sociale ha quindi portato la sua Multipla dal meccanico, ma con sua sorpresa ha scoperto di non essere l'unica ad aver patito questo tipo di assalti in zona. In tanti a stretto giro di posta sono stati costretti a chiedere aiuto al proprio meccanico per lo stesso motivo. L'intento dei ladri è di intascarsi il platino o il palladio o il rodio grammo dopo grammo, per poi monetizzare il bottino. Colpi istantanei e piuttosto semplice, spesso perpetrati in aree di sosta ma anche cantieri. Oltre a danno anche a beffa naturalmente per i derubati: sostituire una marmitta catalitica costa fino a duemila euro. Soldi che non vengono certo sborsati dai predoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento