Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Palazzo Ducale: "Indagini su eventuali falle". Un bottino da centinaia di migliaia di euro

L'intervento del questore vicario Marco Odorisio. Scientifica al lavoro sulla teca. Come nei film, i delinquenti si sono confusi tra la folla e sono riusciti a uscire

 

Un colpo da mille e una notte, proprio come i gioielli che erano esposti fino a oggi nella sala dello Scrutinio di Palazzo Ducale a Venezia. Mercoledì mattina, verso le 10, due ladri sono riusciti a violare le misure di sicurezza di uno dei luoghi simbolo di Venezia nel mondo intascandosi un paio di orecchini e una spilla dal valore doganale di 33mila euro. Una cifra che però sul mercato potrebbe moltiplicarsi in maniera esponenziale, raggiungendo diverse centinaia di migliaia di euro. Forse più di un milione. I pezzi trafugati facevano parte di una collezione privata di Hamad bin Abdullah Al Thani, membro della famiglia reale del Qatar ed erano stati messi in bella mostra a Palazzo Ducale.

Colpo grosso a Palazzo Ducale, trafugati gioielli dalla mostra sui tesori dei Maharaja

I ladri hanno dimostrato di muoversi da professionisti: uno dei due ha aperto all'improvviso una teca, con ogni probabilità facendo leva con un piccolo strumento da scasso (non è stata rotta, bensì aperta) e si è subito impossessato dei gioielli. Il sistema d'allarme per motivi ancora al vaglio sarebbe scattato in ritardo: i predoni sarebbero stati in grado di inertizzarlo in qualche modo. Fatto sta che quanto il personale ha raggiunto la teca violata l'ha trovata vuota. Come nei film i delinquenti si sono confusi tra la folla e sono riusciti a uscire da Palazzo Ducale evitando agenti e guardie giurate.

La mostra dei gioielli della collezione Al Thani

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento