menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba un motoscafo da Burano ma finisce subito in secca, denunciato

Un 30enne marocchino domenica era scappato con l'imbarcazione dall'isola lagunare. Ma la sua fuga è durata il tempo di arenarsi in laguna

Evidentemente non era un marinaio provetto, visto che la sua fuga è durata il tempo di incagliarsi con il motoscafo su una secca della laguna. Il titolare di una ditta specializzata di Burano, infatti, domenica pomeriggio ha con ogni probabilità ringraziato l'imperizia di un 30enne di nazionalità marocchina che verso le 14 si è messo in testa di rubare una delle sei imbarcazioni ormeggiate non distante dalla chiesa dell'isola.

Un balzo a bordo e il tentativo di allontanarsi il più velocemente possibile per evitare l'intervento delle forze dell'ordine. Immediato l'allarme lanciato dal derubato, che avrebbe assistito alle fasi finali del furto. Fornendo alle volanti lagunari le caratteristiche del natante che di punto in bianco era sparito alla vista.

Lo stesso che è stato individuato poco distante, bloccato. Il ladro quindi si era messo in trappola da solo, impossibilitato a lasciare il motoscafo e cercare di salvarsi magari gettandosi in acqua. Le temperature rigide avrebbero potuto in poco risultare fatali. A quel punto il 30enne è stato caricato a bordo della volante lagunare. Per lui inevitabile una denuncia per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento