Cronaca

Scoperta a rubare all'Oviesse insieme ai due figli, nell'auto merce per 1.300 euro

Denuncia per una 44enne bloccata a Marcon da un addetto alla vigilanza. Tentava di andarsene con abiti senza pagare, nel van molte altre sorprese. Intervento dei carabinieri

Furti in negozio con i bambini al seguito. Una donna è stata scoperta mentre, con una borsa colma di abiti e biancheria intima, tentava di oltrepassare la cassa pagando un solo articolo. Le sue mosse, però, sono state notate da un addetto alla sicurezza, che ha bloccato la ladra e fatto intervenire i carabinieri. È successo domenica all'interno dell'Oviesse della zona commerciale di Marcon.

La signora, poi identificata per una 44enne di origini croate, aveva al seguito i due piccoli, entrambi sui 5 anni. Ed evidentemente non era la prima tappa del suo "tour predatorio", visto che nel suo van Citroën lasciato nel parcheggio sono state trovate diverse altre sorprese: capi di abbigliamento per circa 1300 euro, tutti oggetto di furto. Merce che proveniva da diversi esercizi a insegna Tezenis, Calzedonia e altro ancora, segno che la donna era intenta già da un po' a entrare e uscire dai negozi senza pagare il dovuto. E aveva accumulato parecchio materiale, visto che solo la refurtiva trafugata dall'Oviesse valeva poco meno di 200 euro. Per la 44enne, inevitabilmente, è scattata una denuncia per furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta a rubare all'Oviesse insieme ai due figli, nell'auto merce per 1.300 euro

VeneziaToday è in caricamento