menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto facebook

Foto facebook

Rubava piccole quantità di denaro negli spogliatoi della palestra: 58enne nei guai

Operazione dei carabinieri di Noale. A finire nel mirino del ladro seriale i clienti del centro GreenFitness di via De Pol. Il ladro, di nazionalità nigeriana, è stato arrestato

Piccoli furtarelli, sperando che nessuno se ne accorgesse. Come riporta il Gazzettino, si era iscritto in palestra non per allenarsi, ma per tenere sotto controllo gli spostamenti nello spogliatoio maschile e mettere a segno dei piccoli colpi. Vittima del responsabile, un 58enne nigeriano, gli iscritti alla palestra GreenFit di Noale di via De Pol. Nel corso di un mese, l'uomo si sarebbe appropriato di una cifra vicina ai 500 euro.

Non si limitava a frugare nelle tasche di chi lasciava i propri effetti personali incustoditi, ma si è spinto anche a forzare i lucchetti degli armadietti. Non rubava tutti i contanti, ma solo una piccola parte: si intascava a piccole dosi il denaro altrui, racimolando, alla fine del mese, un bel gruzzoletto. I continui ammanchi, seppur minimi, hanno insospettito i clienti del centro fitness, che hanno segnalato la circostanza alla direzione.

Ecco perché i carabinieri di Noale hanno messo in piedi una piccola operazione in incognito, che ha permesso di incastrare il colpevole. I militari dell'Arma hanno finto di allenarsi, lasciando del denaro incustodito in spogliatoio (fotocopiato per conservarne il codice seriale). A stretto giro di posta, il furfante si è intascato parte delle banconote, ma è stato fermato dai carabinieri, trovandolo in possesso dei 30 euro appena rubati all'uscita della palestra. Il 58enne è stato condannato ad un anno e due mesi di reclusione, commutati in obbligo di dimora nella sua abitazione di Marcon.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento